Costellazioni Aziendali – Seconda Visione – Milano

Leadership – Aosta
19 Dicembre 2018

Costellazioni Aziendali – Seconda Visione – Milano

Processi di cambiamento, Gestione dei conflitti, Passaggi generazionali, Problemi di comunicazione, Scelte di carriera…

Sono tuttesfide che molti di noi si trovano ad affrontare nel veloce mondo del business di oggi.

Ma come farlo in modo efficace?

Un valido supporto ci viene dal Metodo Seconda Visione per le Aziende.

Un metodo che, nato dalle teorie e sperimentazioni degliultimi sessant’annidi Bert Hellinger, si fonda sulla considerazione/constatazione, che ogni azienda è, a modo suo, una famiglia, un sistema, e pertanto come tale può essere studiata e approcciata.

Un metodo che in modo efficace, semplice ed immediatounisce ed integra aspetti teorici e metodologici delle costellazioni sistemiche, della Gestalt, dell’Analisi Transazionale, dello Psicodramma di Moreno, della PNL, della teoria dei campi morfogenetici di Rupert Sheldrake e della teoria sistemica.

Elemento centrale del metodo nella prima fase è la “messa in scena” – proprio come in una rappresentazione – delle tematiche proposte dal Cliente/partecipante: attraverso un’attenta analisi e valutazione della messa in scena si ha l’opportunità di osservare un malfunzionamento organizzativo o relazionale, avviando poi, con opportuni interventi, precise dinamiche risolutive e strategie da attuare che risultino vincenti.

I singoli membri di una società/azienda, anche interi reparti, vengono messi in scena da rappresentanti. Chiunque può interpretare il ruolo di rappresentante, anche se non l’ha mai fatto. Non è richiesta alcuna caratteristica o qualifica: è sufficiente aprirsi alla percezione di ciò che accade.

Chi non ha mai partecipato a una Consulenza di Seconda Visione, Familiare o Aziendale, troverà sorprendente e incredibile che i Rappresentanti posizionati in scena esprimano sensazioni, vissuti e ricordi di persone e situazioni che non conoscono. Come è possibile sentire stati emotivi di colui che neppure ho mai visto e di cui non ha la più pallida idea dei problemi che lo affliggono? Quanti lavorano con il metodo delle Costellazioni e ne traggono beneficio, non si pongono più tale quesito.

Per quanti invece desiderano maggiore precisione scientifica, si può attingere alla teoria dei campi morfici o morfogenetici elaborata dal Biologo Rupert Shaldrake.

Per ogni caso considerato il presupposto di base è che le soluzioni sono già presenti nel sistema, anche se non sono utilizzate appieno perché non viste o “messe a fuoco” con chiarezza, sarà quindi proprio la messa in scena- detta costellazione- a svelare e permettere una seconda visione della situazione ed aprire le strade ad azioni risolutive, attivando da subito le risorse necessarie.

Partecipa alla giornata del 10 marzo, insieme scopriremo gli ordini del successo, e ci apriremo alla seconda visione.

Per iscriverti, o saperne qualcosa in più,  scrivici o chiamaci:

Samantha Marcelli 3663313662

Sara Ester Savini 3409425533

Ed ecco un anticipo della bibliografia

“Gli ordini del successo. Nella vita e nel lavoro” B. Hellinger – Ed. Tecniche Nuove

“Gli ordini dell’aiuto. Aiutare gli altri e migliorare se stessi” B. Hellinger – Ed. Tecniche Nuove

“Conoscere le costellazioni organizzative”
“Trovare le proprie radici, esprimere le proprie potenzialità”

DVD + Libro di Bert Hellinger, Marie-Sophie Hellinger

“Il lungo cammino”
B. Hellinger – Ed. Tecniche Nuove

“La mente estesa”
Rupert Shaldrake – Ed. Urra

“I poteri straordinari degli animali” Rupert Shaldrake – Ed. Mondadori